Il barattolo blu

Le origini del GavazzanaBlues ritrovate in un barattolo dal coperchio blu.
L’autore, Roberto Ponzano, condivide piccoli e preziosi ricordi alternati a racconti fantasiosi e improbabili. Un modo per aiutare l’associazione condividendo emozioni e conservando un bel ricordo.
Edizioni dell’Orso.

 

 

 

 

Recensioni:

Un anonimo barattolo di un sobrio colore blu è l’inconsueto spunto di queste pagine. Dimenticato sullo scaffale ma finalmente dischiuso, si rivelerà una sorta d’inverso vaso di Pandora: custode di ricordi, di sogni e di fantasie, in luogo di tutti i mali del mondo, o di più probabili conserve e marmellate.
Il racconto che scaturisce dalla sua apertura fluttua leggero e disinvolto; puntuale nella costruzione, libero persino quando è forzato entro l’immutabile nomenclatura marinaresca. Neppure allora, però, scemerà la considerevole presenza onirica ed evocativa e talvolta la prosa essenziale produrrà persino espressioni folgoranti di moderna poesia ermetica.
Accurata formalmente, la narrazione non lo è di meno sotto l’aspetto dell’inventiva. Si mescolano luoghi e persone, si spazia da Gavazzana, “borgo abbracciato dal verde e cullato dalla brezza” dove “tutti girano in pantofole”, a Machu Picchu. Si disquisisce di musica e d’alberi delle farfalle. Persino di Gelsomino un topolino poco più grande di un’uvetta, assiduo, ogni primo lunedì del mese, del “Gavazzana Blues”, l’evento che più inorgoglisce. Ma pure d’altro, di molto altro ancora che continuerà lo stupore. Auspice magari qualche nuovo barattolo dalla vivace livrea gialla, azzurra o vermiglia.

Gian Carlo Vaccari


Proust aveva la sua madeleine e tu il barattolo blu. Spero che il paragone non ti dispiaccia. Vedilo come un augurio di futuri successi.
Il libro è bello e ha qualcosa di particolarmente originale, con quel suo mescolare realtà, finzione e sogno, senza mai veramente separarli del tutto. Mi ha fatto venire in mente il “realismo magico”: così si chiamava una corrente pittorica italiana degli anni ’30, ma anche certa narrativa sudamericana. Mi piace come ogni tanto dal flusso della fantasia, o dei ricordi, si materializzino improvvisamente oggetti concreti, descritti con la precisione e l’affetto di un artigiano. Come se fossero degli appigli che utilizzi per ancorarti a una realtà a volte sfuggente.
Il tuo stile non mi sembra difficile. In realtà è solo sincopato, come un “take” di jazz o dovrei dire di blues? A volte sembra che si perda il senso logico ma, proprio come in una jam session, basta lasciarsi andare sul filo della musica e, alla fine, tutto si riannoda.

Walter Ansaldi

Presentazione presso la Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia – Villa Caffarena, Parco “Ragazzi della Benedicta” Piazza Carducci nr.4
Tel. 0143.633627, 0143.634166, Fax. 0143.686472

[…] Una tiepida sera d’estate, a Gavazzana, Gianni prende a cuore il mio caso.
Passione apparente, voglia di fare senza regole, intuito spregiudicato, questi i peggiori ingredienti per chi vuole imparare a disegnare, e Gianni lo sa.
La mia idea era di aprire un banchetto con un cavalletto, qualche carboncino e diventare un ritrattista di strada, professionista.
Affascinante!
Gianni sorride sotto i baffi, ma ancor più con gli occhi, occhi di una vivacità speciale, occhi buoni e amabili perché condividono arte, passioni, difficoltà, sentimenti in modo diretto, senza occhiali scuri.
Ora diventa serio e cupo in volto, «no, ci vogliono le basi», sentenzia, appoggia la matita sul foglio ruvido e, con fare magico, produce un riquadro perfetto, una cornice sottilissima pronta per accogliere il lavoro.
«Per prima cosa» alza la voce «devi decidere come orientare il foglio. Guarda il soggetto! È verticale o orizzontale?»
Bocca stupita, occhi arruffati e, di fronte a me, una chiara immagine: io che ripiego il cavalletto e lego il mio banchetto da ritrattista come la valigia di un emigrante, con lo spago di corda, quello grosso. […]

Data

01 Lug 2016
Scaduto

Ora

21:30

Etichette

Gavazzana

Organizzatore

Gavazzana Blues
Gavazzana Blues
Telefono
348 814 2838
Email
info@gavazzanablues.it
Sito web
https://www.gavazzanablues.org
QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *